La prima cosa che osservo nella Carta di Nascita del Governo Conte è un Grande Trigono di Terra, tuttavia non è l’unico pattern astrologico presente: osserviamo che dal Grande Trigono di Terra (esattamente dalla simbologia della Vergine) parte un secondo pattern, ovvero un Quadrato-T. 

Che orario considero? Le ore 10:24 ovvero quello della fine della cerimonia del giuramento, momento che sentenzia la fine della cerimonia e il Governo è liberato dal protocollo e si ritira al suo primo CDM (consiglio dei ministri).

Un Grande Trigono di Terra annuncia stabilità, coerenza, sostanza, e voglia di costruire e di guardare lontano, in modo materico, responsabile. Tuttavia questo Grande Trigono è “turbato” da un Quadrato-t che ci annuncia che l’aspettativa iniziale anche se potrebbe essere proiettata verso una “meta” concreta, rischia di dover affrontare momenti di forte conflittualità. La testa del quadrato-T è gestita da Giove in segno Sagittario, in Casa II il cui Governo è retto da Marte-Plutone.  La tematica economica potrebbe essere il principale motivo di “visioni divergenti”, contrapposte, di difficile conciliazione. Giove governa anche il tema dell’estero e dell’immigrazione, nonché quello della fede, della religione e dell’istruzione superiore. Questi gli argomenti di sfida e di contrasto.

Comunque il Grande Trigono di Terra quanto meno conferisce un buon punto di partenza, perché intende simboleggiare “il desiderio di realizzare” a tutti i costi, contro tutto e tutti. Ma questa realizzazione non è affatto scontata, e può in particolari momenti (già nei prossimi mesi) vacillare pietosamente.

Altro fatto importante è legato a Nettuno, un generazionale che tuttavia è di estrema importanza per un Governo che è molto sensibile ai transiti lenti, perché parliamo di Istituzioni che hanno un Potere sul Collettivo non indifferente. Nettuno si trova in Casa Cinque governata da Nettuno-Giove; quest’ultimo è la testa del Quadrato T. Nettuno è in opposizione alla simbologia della Vergine, che fa parte del Pattern di Grande Trigono di Terra: tradotto in un linguaggio comprensibile umanamente significa “illusione di essere uniti realmente, illusione di poter realmente concretizzare l’intento di tenere tutto sotto controllo e compatto“.

Mentre i Punti di Forza sono rappresentati sicuramente dai tanti elementi in Terra che offrono al Governo, di fronte alle crisi e ai momenti difficili, una grande capacità dialettica, strategica, programmatica, una grande capacità comunque di prodigarsi per superare eventuali intoppi.

Vediamo in base ai segni di appartenenza, quali sono i personaggi di questo Governo in sintonia con la natura del Segno Zodiacale del Conte Bis:

SEGNO ZODAICALE PERSONAGGIO ASPETTO CON IL SOLE DEL GOVERNO CONTE BIS
LEONE Giuseppe Conte
Giuseppe Provenzano
Nunzia Catalfo
Teresa Bellanova
semisestile
armonico
CAPRICORNO Riccardo Fraccaro
Enzo Amendola
Roberto Speranza

trigono
molto armonico
AQUARIO Vincenzo D’inca
Fabiana Dadone
Paola Pisano

quinconce
disarmonico
PESCI Francesco Boccia
Vincenzo Spadafora

opposizione
molto disarmonico
ARIETE Elena Bonetti quinconce
disarmonico
CANCRO Luigi di Maio
Alfonso Bonafede
Roberto Gulatieri
sestile
armonico
SCORPIONE Lorenzo Guerini sestile
armonico
GEMELLI Stefano Patuanelli quadrato
molto disarmonico
TORO Sergio Costa
Lorenzo Fioramanti
trigono
molto armonico
BILANCIA Dario Franceschini semisestile
armonico
VERGINE Luciana Lamorgese
Paola De Micheli
congiunto
armonico/disarmonico
NUMERO
personaggi
terra
7 Toro
Vergine
Capricorno
NUMERO
personaggi
acqua
6 Cancro
Scorpione
Pesci
NUMERO
personaggi
fuoco
5 Leone
Ariete
Numero
personaggi
aria
5 Gemelli
Bilancia
Aquario
Segni
Assenti
1
(tra i ministri)
Sagittario

Tutti i ministri rappresentano almeno un segno zodiacale, il grande assente è il Sagittario, tra l’altro simbolo portato da Giove che è la testa del quadrato-T che potrebbe essere l’elemento da cui si genereranno le maggiori conflittualità (quindi durante i transiti dei pianeti nei segni Gemelli Vergine Sagittario Pesci, prossimi mesi significativi in tal senso gennaio e febbraio 2020).

Per quanto riguarda la durata del Governo, sono solito osservare anche la Carta Composita con tecnica del midpoint (Repubblica Italia + Giuramento).


Qui mi soffermo solamente sulla natura solare del grafico: il Sole è a 0° in leone, in Casa IX governata da LUNA (tematica dell’immigrazione, dell’istruzione e dell’estero); il sole ha lo stesso grado solare del Presidente della Repubblica Mattarella (come a sottolineare che questo governo è stato fortemente voluto dal Quirinale). L’Ascendente è in Scorpione a 6°. Non solo i transiti in segno mobile saranno significativi, ma anche quelli in segno fisso, in particolare Saturno quando entrerà a 0° in Aquario a Marzo 2020 potrebbe annunciare un momento di collasso e di crisi; inoltre è importante notare che questo Governo, stando alla carta composita, nasce con un Urano di transito che reca molta instabilità sulla struttura identificativa dell’io, quindi è forte la possibilità (proiettiva) di instabilità improvvise e implosioni repentine. La Legislatura in corso non è terminata, come dissi nelle elezioni politiche di Marzo, la Legislatura a mio avviso potrebbe concludersi, con il ritorno alle urne, proprio durante il 2020, e questo Saturno prossimo all’Aquario nella Primavera del 2020, coinciderebbe con questa intuizione che capiremo con il tempo se si tratterrà effettivamente di una crisi definitiva che ci riporterà al voto, o se di un qualcosa di gestibile e superabile, come è accaduto per la recente crisi di Governo aperta da Salvini.

Rimanendo sul Sole della Carta Composita, vediamo i momenti più critici di questo Governo. Come vedrete dalla tabella, il Sole della Carta Composita non attraverserà affatto un momento lieto e facile.

TRANSITO
PLANETARIO
PERIODO
ORBITA MAX 3°
MARTE IN SCORPIONE dal 17/11 al 24/11 2019
URANO IN TORO a 3°R dal 13/11 2019 al 8/3 2020
SATURNO IN AQUARIO dal 23/3 al 3/6 2019

Comunque vada, auguri a questo Governo, che dovrà fare i conti con molti problemi da gestire e molte idee diverse tra loro da far coincidere! Non sarà una passeggiata, superati gli entusiasmi della Festicciola del Giuramento, ritorneranno i nodi al pettine… Mai con Bibbiano comunque!
E certo…